Quartieri, Comuni e cittą accolgono la sfida del riciclaggio
Rifiuti

Quartieri, Comuni e cittą accolgono la sfida del riciclaggio

Quartieri, Comuni e cittą accolgono la sfida del riciclaggio

Per incentivare la raccolta differenziata varie Regioni d'Italia hanno accettato di partecipare alle Cartoniadi, il campionato del riciclo

Nate nel 2006 nell’ottica del rispetto dell’ambiente e della gestione dei rifiuti, le Cartoniadi, mini-olimpiadi del riciclo, non sono altro che una vera e propria sfida tra varie zone di una medesima città, o tra Comuni appartenenti ad una stessa Regione. La manifestazione ha coinvolto milioni di italiani, rientrando nel progetto di sensibilizzazione voluto da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.

Tenendo ben saldo il presupposto per cui carta, cartone e cartoncino possono essere recuperati e riciclati più volte nel tempo, l’obiettivo principale delle Cartoniadi è di migliorare la qualità e, naturalmente, la quantità della raccolta di materiale, permettendo una generazione continua e prolifica di carta o di suoi derivati. In aggiunta, il coinvolgimento diretto dei cittadini permette loro non soltanto di partecipare attivamente alla salvaguardia del proprio territorio, ma anche e soprattutto di porsi al centro di un cambiamento graduale a favore del bene comune.

Ovviamente ci sono delle regole da rispettare. Per la precisione sono 10 semplici accorgimenti, legati alla scelta corretta del materiale e alla modalità di riciclo: ad esempio, niente fazzoletti di carta, scontrini o carta oleata e, soprattutto, attenzione a non lasciare i rifiuti fuori dagli appositi secchi bianchi.

Il premio in palio per i quartieri/Comuni che realizzano la migliore raccolta di carta ammonta a 50.000 euro, rigorosamente da impegnare in opere pubbliche o da investire in beni primari per la cittadinanza, dall’acquisto di materiale scolastico alla realizzazione di impianti elettrici a risparmio energetico.

Ma il successo di quest’iniziativa si legge in altri numeri: durante le Cartoniadi, in media, la raccolta di carta e cartone aumenta del 30%. Un effetto benefico che dura ben oltre la competizione: nei mesi successivi alla gara i Comuni che hanno partecipato continuano a raccogliere materiale a ritmi sostenuti, circa il 15% in più degli altri territori.