Salubritą e pulizia delle piscine: ecco quali analisi eseguire
Acque reflue

Salubritą e pulizia delle piscine: ecco quali analisi eseguire

Salubritą e pulizia delle piscine: ecco quali analisi eseguire

L'accordo Stato-Regioni indica i parametri chimici e microbiologici da ricercare e analizzare durante i controlli per la qualitą dell'acqua

Le analisi delle acque delle piscine vanno effettuate secondo parametri e standard precisi, dettati dalla Conferenza Stato-Regioni del 16 gennaio 2003 su proposta del Ministero della Salute

LA NORMATIVA 

Il testo definisce la piscina come "complesso attrezzato per la balneazione che comporti la presenza di uno o più bacini artificiali per attività ricreative, sportive e terapeutiche esercitate nell'acqua contenuta nei bacini stessi". La legge alla quale fare riferimento è la norma UNI 10637 in vigore dal 1997, modificata nel 2006 e attualmente in fase di revisione, dal titolo "Pisicine - Requisiti degli impiainti di circolazione, trattamento, disinfezione e qualità dell'acqua di piscina". Questa sviluppa gli aspetti inerenti la qualità della piscina, stabilendo i metodi per effettuare controlli e verifiche, soprattutto dal punto di vista tecnologico. 

LE ANALISI 

Secondo la Conferenza Stato-Regioni, per garantire la salubrità e la pulizia delle piscine vanno analizzati punti di prelievo come acqua di approvvigionamento, acqua di immissione in vasca ed acqua in vasca. Nel primo caso vanno ricercati parametri relativi alla poltabilità dell'acqua, mentre per i restanti due i parametri analitici e i limiti di legge sono riportati nella tabella A della Conferenza Stato-Regioni. 

PARAMETRI CHIMICO-FISICI                                                                                                

  • pH
  • Torbidità in SiO2
  • Solidi sospesi
  • Solidi grossolani
  • Colore
  • Cloro attivo libero
  • Cloro attivo combinato
  • NItrato
  • Sostanze organiche
  • Flocculanti

 

PARAMETRI MICROBIOLOGICI

  • Enterococchi
  • Conta totale su Agar a 22°
  • Conta totale su Agar a 36°
  • Staphilococcus
  • Pseudomonas aeuriginosa 
  • Escherichia coli 

 

A queste analisi, che vanno svolte in laboratori specializzati come quello della società Esia in Campania, possono essere associate quelle per verificare il grado di pulizia degli ambienti annessi alla piscina o anche la ricerca mirata di microrganismi come la Legionella spp

 

@MarioLuongo6

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Ambiente Magazine seguici su Facebook e Twitter o iscriviti alla nostra newsletter