Sicurezza sul lavoro, il "Vademecum per un cantiere etico"
Sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro, il “Vademecum per un cantiere etico”

Sicurezza sul lavoro, il "Vademecum per un cantiere etico"

Il documento promuove "azioni per la sicurezza e salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro del settore edile", tra quelli col più alto tasso di infortuni.

In ambito di sicurezza sul lavoro, l'edilizia rappresenta uno dei settori più a rischio per la salute dei lavoratori. L'Inail nel 2012 ha ricevuto 177.652 denunce di infortuni sul lavoro riguardanti il solo comparto delle costruzioni, su un totale di 656.000 casi totali: quasi un sesto. Un dato preoccupante che si aggrava se si tiene conto dei casi di incidenti mortali, in cui 327 provengono dal settore industriale in generale, e ben 137 dall'edilizia. I luoghi dove avvengono gli infortuni non sono solo grandi cantieri, ma anche un buon numero di imprese artigiane di piccole dimensioni o le piccole ditte di manutenzione che lavorano su commissione di privati. La valutazione del rischio, in casi come questi, la valutazione del rischio è una delle componenti principali per la sicurezza sul lavoro.

IL VADEMECUM PER UN CANTIERE ETICO

La necessità di misure di prevenzione efficace in questo campo hanno portato quest'anno alla seconda stesura del “Vademecum per un cantiere etico”, frutto della collaborazione tra Direzione Regionale Inail Campania e il Coordinamento Regionale CPT che nel 2004 avevano firmato un Protocollo d'Intesa. L'obiettivo è quello di rinnovare la promozione e il coordinamento di “azioni comuni in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro” - come scrive nell'introduzione al testo il Direttore Regionale Inail della Campania Emidio Silenzi - attraverso forme di informazione, assistenza e consulenza verso le imprese del comparto Costruzioni.

CINQUE SETTORI PRINCIPALI

Il Vademecum è un agile documento destinato ai lavoratori del campo edile, dagli imprenditori ai rappresentanti dei lavoratori e i responsabili della sicurezza nel settore. La parte principale è costituita da un questionario articolato in 5 settori riguardanti aspetti fondamentali dei lavori nel cantiere edile:

  • igiene del lavoro

  • scavi

  • ponteggi

  • macchine

  • impianti elettrici

Ognuno di questi capitoli presenta domande che permettono all'utente di controllare, durante le fasi lavorative, se sono state attuate le indicazioni prescritte dalle normative vigenti sul tema e le regole di buona tecnica.

Il documento si conclude con una sezione dedicata ai riferimenti normativi e legislativi sugli impianti elettrici e un'appendice sugli obblighi di aggiornamento.

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Ambiente Magazine seguici su Facebook eTwitter o iscriviti alla nostra newsletter.