Certificazione Fgas, approvati i nuovi regolamenti
Sicurezza sul lavoro

Certificazione Fgas, approvati i nuovi regolamenti

Certificazione Fgas, approvati i nuovi regolamenti

Dal 1 luglio 2017 cambieranno le modalitą di autorizzazione per lo svolgimento di attivitą su apparecchiature contenenti gas fluorurati

Sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (GUCE) sono stati pubblicati i nuovi regolamenti in materia di certificazione per lo svolgimento di attività su apparecchiature contenenti gas fluorurati (FGAS). Gli obblighi scatteranno a partire dal 1 luglio 2017. 
 
I DESTINATARI
Secondo la regolamentazione europea, l'obbligo della certificazione spetta alle persone addette alle attività di installazione, manutenzione, riparazione e disattivazione di commutatori elettrici, apparecchi di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra
Inoltre, un successivo regolamento, prevede che debbano ottenere il via libera anche le persone che svolgono attività di controllo sulle perdite, il recupero, l'istallazione, la riparazione, la manutenzione, l'assistenza e lo smantellamento delle celle frigorifero di autocarri, rimorchi e gli altri apparecchi contenenti i gas.  
 
MODALITÀ DI CERTIFICAZIONE
La certificazione dev'essere richiesta anche delle imprese che devono dimostrare di impiegare personale autenticato, ossia in possesso del patentino frigorista, in numero sufficiente da coprire il volume di attività previsto. Inoltre, gli stessi impiegati devono avere a propria disposizione determinati strumenti per svolgere le procedure necessarie.
Il documento deve contenere almeno i seguenti dati: nome dell'organismo di certificazione, nome completo del titolare, numero del certificato ed eventuale data di scadenza. Inoltre, devono essere indicate tutte le attività che il titolare è autorizzato a svolgere, specificando l'apparecchio di riferimento utilizzato.  
Infine, sono necessarie la data di rilascio e la firma dell'organismo che rilascia il certificato. 
 
GLI ENTI DELEGATI
L'ente che procede all'autorizzazione, istituito dalla legislazione o designato dall'autorità competente dei vari Stati membri, ha il compito di rilasciare i certificati alle persone fisiche che partecipano alle attività a contatto con le apparecchiature contenenti gas fluorurati. 
Il regolamento delega a un organo imparziale l'istituzione e l'applicazione delle procedure per il rilascio, la sospensione e il ritiro dei documenti. Inoltre, tutte le attività devono essere registrate presso un apposito registro che costituisce la prova del corretto svolgimento del processo di certificazione. Il registro dev'essere conservato per almeno cinque anni
Entro il 1 gennaio 2017, gli Stati membri dovranno comunicare alla Commissione europea il nome e il recapito degli organismi accreditati, nonché i titoli dei certificati rilasciati alle persone fisiche.