Acque reflue

Esia è in grado di affiancare attività industriali, artigianali, agricole, commerciali e di servizi lungo tutte le fasi del processo di controllo degli scarichi idrici.
Dal campionamento effettuato da tecnici qualificati in conformità alle norme ufficiali di prelievo di campioni di acque reflue, all’analisi chimico-fisica, microbiologica e tossicologica per la verifica della conformità dello scarico ai limiti di legge.

Inoltre, i tecnici specializzati di Esia possono supportare il cliente per la verifica e il miglioramento del processo di depurazione chimico-fisica e biologica delle acque reflue.

icone-07

Servizi offerti da ESIA:

  • Predisposizione e cura del piano di monitoraggio.
  • Consulenza tecnica sui sistemi di trattamento delle acque reflue.
  • Gestione impianti di trattamento.
  • Campionamento delle acque reflue.
  • Analisi chimico-fisiche, microbiologiche e tossicologiche tramite ICP, Gascromatografo, Cromatografo ionico, UV-VIS, FT-IR e ulteriore strumentazione.

Per le attività di campionamento ed analisi il nostro Laboratorio è accreditato ACCREDIA per le prove riportate nell’elenco prove Accredia (vedi sezione Certificazioni).

Normativa di riferimento:

Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche (Supplemento ordinario n. 96/L alla Gazzetta ufficiale n. 88 del 14 aprile 2006)

Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 Parte III

La normativa attuale definisce 4 tipologie di scarichi in base alla loro provenienza:

  • Acque reflue domestiche: acque provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche (art. 74 D.Lgs. 152/06); la normativa regionale (R.R. 03/06 del 24/03/2006) specifica ulteriormente la definizione, annoverando tra le acque domestiche anche quelle provenienti da laboratori di parrucchiere, barbiere, istituti di bellezza, lavanderie a secco a ciclo chiuso ed attività di stireria la cui attività sia rivolta esclusivamente all’utenza residenziale,commercio al dettaglio di generi alimentari, anche con annesso laboratorio di produzione finalizzato esclusivamente alla vendita stessa, attività alberghiera e di ristorazione.
  • Acque reflue assimilabili al domestico: acque reflue provenienti da imprese dedite esclusivamente alla coltivazione del terreno o alla silvicoltura, all’allevamento di bestiame, alla acqua coltura e piscicoltura, attività termali, così come specificate dall’art. 101 comma 7 del D. Lgs. 152/06. Anche in questo caso il R.R. 03/06 del 24/03/2006 specifica ulteriormente quali acque possono considerarsi tali: quelle il cui contenuto inquinante, prima di ogni trattamento depurativo, sia esprimibile con i parametri della tabella 1 dell’allegato B e risulti inferiore ai corrispondenti valori limite (art. 5).
  • Acque industriali: qualsiasi tipo di acque reflue scaricate da edifici od impianti in cui si svolgono attività commerciali o di produzione di beni, diverse dalle acque reflue domestiche e dalle acque meteoriche di dilavamento (art. 74 del D. Lgs. 152/06).
  • Acque meteoriche di dilavamento: ai sensi dell’art. 2 del R.R. 04/06 è così definita quella parte delle acque di una precipitazione atmosferica che, non assorbita o evaporata, dilava le superfici scolanti. Le acque meteoriche di dilavamento sono quindi distinte in:
    • Acque di prima pioggia, ovvero quelle corrispondenti, nella prima parte di un evento meteorico, ad una precipitazione di 5 mm uniformemente distribuita sull’intera superficie scolante servita dalla rete di raccolta delle acque meteoriche;
    • Acque di seconda pioggia, ovvero la parte delle acque di dilavamento eccedente la prima pioggia.

La richiesta dell’autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura delle acque reflue provenienti da un insediamento produttivo spetta al titolare dell’attività che si insedia, indipendentemente dal fatto che sia o meno il proprietario dello stabile. L’autorizzazione allo scarico deve essere richiesta al SUAP del comune competente.

L'esperto risponde

Tel. +39 081 7349128/525
Fax. +39 081 6023256

Via Galileo Ferraris, 146
80146 - Napoli, Italia

info@esia.it

© Copyright ESIA Srl. Tutti I Diritti Riservati – P.IVA 07340020630